Appassionatamente

Dialoghi sulla salute mentale tra gli studenti universitari e la Fondazione Massimo Fagioli

Un’iniziativa nata nel 2023 su invito del SISM di Roma Sapienza con l’obiettivo di formare e informare sul tema della salute mentale gli studenti universitari.

Il progetto è iniziato nel 2023 coinvolgendo quattro diversi Atenei italiani con l’obiettivo di promuovere una campagna formativa e informativa sul tema della salute mentale rivolta a tutti gli studenti.

Grazie alla collaborazione tra la Fondazione Massimo Fagioli e altre sezioni del SISM, l’iniziativa, partita dell’Università di Roma Sapienza, è stata estesa per l’anno accademico 2024-25, ad altre 10 Università per un totale di altri 31 incontri.

Le basi del progetto

I dati relativi agli studenti Universitari riportano che circa 1 studente su 5 soffre di una patologia mentale. I disturbi d’ansia rappresentano la patologia più diffusa, seguita dai disturbi dell’umore e dall’abuso di sostanze. Tra gli studenti delle Facoltà di Medicina la prevalenza di sintomi depressivi raggiunge quasi il 30% e 1 studente su 10 manifesta idee suicidarie. Nonostante questo, meno del 20% degli studenti che avrebbe bisogno di un supporto psicologico riesce a ricercare e ricevere il trattamento adeguato.

Nel corso dell’ultimo decennio, nelle Università si sono evidenziate due tendenze specifiche: un numero sempre crescente di studenti che ricerca servizi di consulenza e un peggioramento del livello di gravità delle problematiche di salute mentale presentate. Il livello di istruzione superiore è una determinante sociale e si basa sulla salute mentale e sul benessere dell’individuo.

Il dilagare di malessere e di stress psicologico tra i giovani rappresenta quindi un problema di salute pubblica ma gli anni universitari rappresentano anche un’importante opportunità per la prevenzione e l’intervento. I “Dialoghi” tra studenti e professionisti saranno un primo importante passo verso un confronto sentito ormai come urgente e inderogabile.

Menu

I temi trattati

Il progetto si articola attraverso otto incontri formativi della durata di 2 ore ciascuno. Durante gli incontri, professionisti psichiatri e psicologi della Fondazione e docenti della scuola di psicoterapia dinamica Bios Psychè, risponderanno alle domande degli studenti.

L’uso di sostanze è un argomento che a livello sociale, culturale e sanitario riveste un enorme importanza. In questo incontro vogliamo in primo luogo mettere in evidenza quei fattori psichici che ne sottendono l’uso: se ogni droga è funzionale allo specifico “problema” di chi le utilizza, drogarsi in verità nasconde la rinuncia disperata a trovare una risposta valida in sé stessi e nei rapporti con gli altri. Inoltre, ci proponiamo di favorire, il più possibile con modalità interattive, approfondimenti circa la cosiddetta “cultura delle droghe”, riflettendo su aspetti di stigma sociale, di falsi pensieri, di pregiudizi e distorsioni cognitive che contribuiscono a complicare la diagnosi e l’esito del processo terapeutico, che invece risultano possibili. Gli interventi vorrebbero, infine, fornire agli studenti strumenti che orientino su cosa sia veramente la ricerca della felicità, per cercare di rispondere il più adeguatamente possibile al quesito posto dal titolo della giornata.

A cura di Emanuela Lucarini (psichiatra e psicoterapeuta) Filippo Magherini (psichiatra e psicoterapeuta) Marco Randisi (psicologo e psicoterapeuta)

Profondo senso di insicurezza e vergogna, a volte terrore e sempre l’ansia che possano tornare all’improvviso senza avvertimento. Cosa sono gli attacchi di panico? È più la paura di morirne o quella di perdere il controllo sulla propria vita? Un dialogo su cause, sintomi e possibilità di prevenzione e cura.

A cura di: Claudia Dario (psichiatra e psicoterapeuta) Riccardo Saba (psichiatra e psicoterapeuta)

Che cos’è la depressione? La depressione e la tristezza sono la stessa cosa? Dalla depressione si può guarireIl corso si propone di fornire informazioni scientifiche sul tema della Depressione e dell’Autolesionismo, attraverso un linguaggio chiaro e fruibile da tutti. Secondo l’OMS la depressione è la più diffusa tra le malattie della mente e, in generale, la seconda malattia dopo le patologie cardiovascolari. Per questo riteniamo fondamentale fare chiarezza sulle cause, sulla sintomatologia che caratterizza le forme di depressione e sull’approccio psicoterapico necessario per proporre una cura che miri alla guarigione dalla patologia depressiva.

A cura di Marzia Fabi (psicologa e psicoterapeuta) Fiorella Quaranta (psichiatra e psicoterapeuta)

Malattia delle passioni, ma anche consunzione del corpo senza febbre, isteria, delirio ipocondriaco, depressione, ossessione, disturbo di personalità, libertà di essere… molti sono stati gli inquadramenti diagnostici nel tempo. I DCA, (attuali DNA ) possono essere patologie molto gravi, che esprimono un disagio profondissimo di cui rappresentano segni e sintomi manifesti, ma, per comprenderli e curarli, dobbiamo rintracciarne il percorso patogenetico nella realtà mentale cosciente e non cosciente.

A cura di Chiara Aliquò (psichiatra e psicoterapeuta) Viviana Censi (psichiatra e psicoterapeuta)

Quali sono i pericoli che si nascondono dietro l’attuale rivoluzione digitale? Quando e perchè il network delle informazioni e comunicazioni infinite invece di sviluppare conoscenza, porta alla riduzione delle possibilità umane? Dialogare insieme per studiare una possibile analisi psicopatologica di un mondo virtuale.

A cura di Alice Dell’Erba (psichiatra e psicoterapeuta)Alessio Giampà (psichiatra e psicoterapeuta) Francesca Padrevecchi (psichiatra e psicoterapeuta)

La psicosi schizofrenica è da sempre considerata il disturbo mentale più grave e invalidante. Si presenta come una malattia apparentemente “incomprensibile” che causa sulla personalità dell’individuo un profondo cambiamento che si ripercuote su tutti gli aspetti della sua vita: la socialità, la realizzazione professionale, i rapporti familiari. La schizofrenia ha un esordio, spesso subdolo, nel periodo dell’adolescenza e della prima età adulta. Da anni, numerosi ricercatori sono dediti all’individuazione dei primi segni e sintomi di malattia tali da permettere una diagnosi precoce e quindi un intervento preventivo. Un trattamento precoce, infatti, attraverso percorsi psicoterapeutici individuali e/o di gruppo affiancati a un intervento genitoriale nel caso dei minori permette di evitare che la malattia progredisca nei suoi aspetti più gravi evitando la perdita del rapporto con la realtà soprattutto umana e restituendo al soggetto le possibilità e potenzialità di realizzazione che erano presenti prima dell’inizio del processo morboso.

A cura di Andrea Masini (psichiatra e psicoterapeuta) e Eva Gebhardt (psichiatra e psicoterapeuta)

La violenza contro le donne è stata definita «la più diffusa violazione dei diritti umani» dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU). Delineata come strutturale, sistemica e trasversale, è, purtroppo, parte integrante della nostra società. Capire il perché del fenomeno è un compito complesso: da millenni si è strutturato un pensiero, più o meno consapevolmente condiviso da uomini e donne, che vede la diversità della donna come naturale inferiorità fisica e mentale e che considera il sesso femminile debole e passivo e il maschile forte e razionale. E’ necessaria una nuova visione dell’essere umano che sappia riconoscere una fondamentale uguaglianza tra tutti gli esseri umani fin dalla nascita, poi con la crescita e lo sviluppo si acquisisce una diversità che non va giudicata in termini di superiorità e inferiorità ma è fonte di confronto, interesse e desiderio tra uguali ma diversi.

A cura di Massimo Ponti (psicologo e psicoterapeuta) e Roberta Duò (avvocato)

La cura con le parole. Una prassi terapeutica ormai consolidata che riesce a scoprire e a dare voce al linguaggio silenzioso del sogno. Tante possono essere le domande ma sicuramente la psicoterapia è lo strumento d’elezione per la cura della malattia mentale, intesa come alterazione del pensiero non cosciente. Prevenzione diagnosi e cura, dal neuroimaging all’interpretazione dei sogni.

A cura di Valentina Mancini(psichiatra e psicoterapeuta) e Nella Lo Cascio (psichiatra e psicoterapeuta)

Il calendario degli incontri

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DEL MOLISE – CAMPOBASSO

28 febbraio 2024, ore 14.30 – 17.00 (aula da definire)
▶︎ Rischio di Psicosi: diagnosi e interventi precoci
A cura di: Andrea Masini (psichiatra e psicoterapeuta) e Elena Masini (medico in formazione specialistica in psichiatria)

12 aprile 2024, ore 14.30 – 17.00 – Aula Eliporto B – Polo Didattico “Tappino”– Via Giovanni Paolo II – contrada “Tappino” – Campobasso
▶︎ Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione (ex DCA): tra medicina del corpo e medicina della mente
A cura di: Chiara Aliquò (psichiatra e psicoterapeuta) e Viviana Censi  (psichiatra e psicoterapeuta)


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI “G. D’ANNUNZIO” CHIETI

13 marzo 2024, ore 16.00 – 18.30 (aula da definire)
▶︎ Rischio di Psicosi: diagnosi e interventi precoci
A cura di: Andrea Masini (psichiatra e psicoterapeuta) e Elena Masini (medico in formazione specialistica in psichiatria)

10 maggio 2024, (orario da definire) – (aula da definire)
▶︎ Psicoterapia: una possibilità di cura per la malattia mentale
A cura di: Valentina Mancini (psichiatra e psicoterapeuta) e Valentino Righetti (psichiatra e psicoterapeuta)


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FIRENZE

22 marzo 2024, ore 14.30 – 17.00 –  Aula 204 – Viale Giovanni Battista Morgagni, 40
▶︎ Rischio di Psicosi: diagnosi e interventi precoci
A cura di: Eva Gebhardt (psichiatra e psicoterapeuta) e Luca Giorgini (psichiatra e psicoterapeuta)

8 aprile 2024, ore 14.30 – 17.00 – Aula 118 – Viale Giovanni Battista Morgagni, 40
▶︎ Uso e abuso di sostanze: ricerca della felicità o dipendenza patologica
A cura di: Emanuela Lucarini (psichiatra e psicoterapeuta), Filippo Magherini (psichiatra e psicoterapeuta), Marco Randisi (psicologo e psicoterapeuta)

12 aprile 2024, ore 14.30 – 17.00 – Aula 202 – Viale Giovanni Battista Morgagni, 40
▶︎ Psicoterapia: una possibilità di cura per la malattia mentale
A cura di: Giorgia Bilardi (psichiatra e psicoterapeuta) e Alice Masillo (psichiatra e psicoterapeuta)

19 aprile 2024, ore 14.30 – 17.00 – Aula 202 – Viale Giovanni Battista Morgagni, 40
▶︎ Depressione e autolesionismo: le malattie del nostro secolo
A cura di: Marzia Fabi (psicologa e psicoterapeuta) e Fiorella Quaranta (psichiatra e psicoterapeuta)


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MESSINA

13 maggio 2024 (orario da definire), (aula da definire)
▶︎ Uso e abuso di sostanze: ricerca della felicità o dipendenza patologica
A cura di: Emanuela Lucarini (psichiatra e psicoterapeuta), Filippo Magherini (psichiatra e psicoterapeuta), Marco Randisi (psicologo e psicoterapeuta)


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PARMA

21 marzo 2024, ore 14.30 – 16.30 – Aula Canuto – Via Gramsci, 14 – Parma
▶︎ Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione (ex DCA): tra medicina del corpo e medicina della mente
A cura di: Chiara Aliquò (psichiatra e psicoterapeuta) e Viviana Censi (psichiatra e psicoterapeuta)

22 aprile 2024, ore 14.30 – 16.30 – Aula B, plesso biotecnologico integrato – Via Volturno
▶︎ Rischio di Psicosi: diagnosi e interventi precoci
A cura di: Eva Gebhardt (psichiatra e psicoterapeuta) e Andrea Raballo (psichiatra e psicoterapeuta)

20 maggio 2024, ore 14.30 – 16.30 (aula da definire)
▶︎ Violenza contro le donne: origini, dinamiche e possibilità di cambiamento
A cura di: Massimo Ponti (psicologo e psicoterapeuta) e Roberta Duò (avvocato)  


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA

11 marzo 2024, 14.30 – 17.00 – Aula: Collegio Ghislieri – Aula Goldoniana  – Piazza Ghislieri 5
▶︎ Rischio di Psicosi: diagnosi e interventi precoci
A cura di: Eva Gebhardt (psichiatra e psicoterapeuta) e Luca Giorgini (psichiatra e psicoterapeuta)

22 aprile 2024, 14,30-17,00 – Aula: Collegio Ghislieri – Aula Goldoniana  – Piazza Ghislieri 5
▶︎ Violenza contro le donne: origini, dinamiche e possibilità di cambiamento
A cura di: Massimo Ponti (psicologo e psicoterapeuta) e Roberta Duò (avvocato)  

20 maggio 2024, 14,30-17,00 – Aula: Collegio Ghislieri – Aula Goldoniana – Piazza Ghislieri 5
▶︎ Uso e abuso di sostanze: ricerca della felicità o dipendenza patologica
A cura di: Emanuela Lucarini (psichiatra e psicoterapeuta), Filippo Magherini (psichiatra e psicoterapeuta)


SAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMA – OSPEDALE SANT’ANDREA

4 marzo 2024, 16.30-18.30 (aula da definire)
▶︎ Uso e abuso di sostanze: ricerca della felicità o dipendenza patologica
A cura di: Emanuela Lucarini (psichiatra e psicoterapeuta), Filippo Magherini (psichiatra e psicoterapeuta), Marco Randisi (psicologo e psicoterapeuta)


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI SIENA

6 maggio 2024, ore 15.00 – 17.00 – Aula 6, presso il Complesso didattico  di San Miniato
▶︎ Rischio di Psicosi: diagnosi e interventi precoci
A cura di: Eva Gebhardt (psichiatra e psicoterapeuta) e Luca Giorgini (psichiatra e psicoterapeuta)


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TORINO

19 aprile 2024, ore 15.00 – 17.30 – Aula 201 – Medicina – Via Chiabrera, 27
▶︎ Uso e abuso di sostanze: ricerca della felicità o dipendenza patologica
A cura di: Emanuela Lucarini (psichiatra e psicoterapeuta), Filippo Magherini (psichiatra e psicoterapeuta), Marco Randisi (psicologo e psicoterapeuta)

Video

News